Benessere del nasino

I benefici dei lavaggi nasali per la rimozione di virus e batteri

Conosci i benefici dei lavaggi nasali per la rimozione di virus e batteri? Scopri con noi come, quando e perché la detersione nasale è utile al tuo bambino!

DEDICATO A:
  • Neonati
  • Bambini
  • Detersione
Share:
05 Agosto 2020 • 8 minuti di lettura

Credi che i lavaggi nasali per il tuo bambino siano un’inutile tortura? Pensi che servano solo in caso di raffreddore acuto?

Non è così, anzi.

Utilizzare la soluzione fisiologica o ipertonica per detergere o liberare dal muco in eccesso le narici del tuo piccolo è un’ottima abitudine per adulti e bambini.

I lavaggi nasali, infatti, aiutano a pulire il loro nasino e a rimuovere virus e batteri (e non solo).

La detersione nasale impedisce anche il deposito di polvere e allergeni all’interno delle cavità nasali e favorisce il mantenimento di mucose pulite, la condizione migliore per aiutarle a funzionare bene.

Approfondiamo quindi insieme i benefici dei lavaggi nasali quotidiani, nello specifico per tenere lontani virus, batteri e tutto ciò che può alterare il benessere.

Click to Tweet
Virus e batteri? Combattili con i lavaggi nasali!

Lavaggi nasali: una buona abitudine quotidiana

Una corretta igiene nasale è un modo facile, sicuro e indolore per prevenire l’accumulo di muco nelle cavità nasali, il naso chiuso e anche alcune problematiche delle prime vie aeree.

Il naso chiuso, per i bambini più grandi, è una fastidiosa compagnia che si può controllare con la detersione nasale quotidiana e soffiando spesso il naso una volta che, crescendo, impareranno a essere autonomi.

Nei neonati e nei bambini fino ai 2 anni circa potrebbe invece diventare un problema da non sottovalutare.

La normale respirazione si sviluppa entro i primi 2 anni di vita e il naso chiuso comporta non solo respirazione difficile, ma anche difficoltà nel mangiare.

In particolare, il neonato non riesce a succhiare e nutrirsi né dal biberon né dal seno della mamma e tutto ciò si traduce in un aumentato rischio di disidratazione e/o scarsa nutrizione, da tenere sotto controllo con il supporto del pediatra.

Diventa quindi essenziale intervenire subito in caso di necessità, ma è anche importante prevenire il problema creando una routine, in cui la pulizia del naso diventi un’abitudine quotidiana, per mantenere sempre libero e pulito il naso del tuo bambino.

Un’abitudine che, come abbiamo visto, aiuta anche i bambini più grandi non solo per mantenere il naso pulito, ma anche sano.

Il muco nasale in eccesso, infatti, è “terreno fertile” per lo sviluppo di problematiche virali o batteriche delle prime vie respiratorie.

Vediamo quindi insieme come proteggere il tuo bambino in modo semplice ma efficace!

Il naso chiuso nei neonati e nei bambini fino a due significa difficoltà non solo a respirare ma anche a mangiare., con rischio di disidratazione.

Nasino chiuso?

Ti aiutiamo noi! Per te la guida gratuita per affrontare e prevenire le affezioni nasali.

Scarica ora

Nasino chiuso?

Ti aiutiamo noi! Per te la guida gratuita per affrontare e prevenire le affezioni nasali.

L’utilità dei lavaggi quando muco e batteri vanno a braccetto

Come abbiamo visto, i lavaggi nasali fanno sì che il naso rimanga pulito, limitando la presenza di muco in eccesso, e difendendo così il tuo piccolo da virus e batteri.

Questi microrganismi, infatti, proliferano in ambiente umido e caldo, caratteristiche che ben descrivono la situazione che si viene a creare nel naso del tuo bambino in presenza di muco in eccesso.

Oltre a intrappolare polveri, allergeni e altre particelle presenti nell’aria, il muco trattiene anche batteri e virus impedendo la loro discesa lungo le vie respiratorie superiori e poi inferiori.

Si tratta di un meccanismo di difesa di tipo meccanico, garantito dall’attività delle ciglia vibratili, una sorta di peli che rivestono la cavità nasali e favoriscono l’espulsione di particelle e microrganismi stimolando il riflesso dello starnuto o il loro transito verso la gola e poi lo stomaco.

In questo modo, il nostro corpo è stato “programmato” per prevenire l’insorgere di infezioni e infiammazioni.

Allo stesso modo, con la detersione nasale puoi riuscire a rimuovere meccanicamente impurità ed eccessi di muco, proteggendo così le prime vie respiratorie e favorendo, soprattutto nei bambini molto piccoli e nei neonati, la normale respirazione.

Inoltre, puoi sostenere anche il ripristino del regolare movimento delle ciglia vibratili e il normale trasporto muco-ciliare, favorendo così l’eliminazione di muco e impurità.

In pratica, ottieni 2 benefici con un’unica operazione veloce e poco invasiva!

I lavaggi nasali liberano il naso dal muco e rendono le cavità nasali meno accessibili a virus e batteri!

L’utilità dei lavaggi quando clima e ambiente non aiutano

Anche il fumo e il freddo mettono in crisi la normale attività del naso del tuo piccolino.

In particolare, se vivi in una grande città o se il tuo piccolo soffre di allergia, ricorda che i lavaggi nasali diventano un’abitudine sempre utile per rimuovere le sostanze che, venendo a contatto con la mucosa nasale, possono irritare il suo nasino.

In particolare, il lavaggio quotidiano può aiutare il tuo piccolo a evitare infiammazioni e infezioni delle vie respiratorie e non solo.

Il muco in eccesso nelle cavità nasali e nei seni paranasali può favorire lo sviluppo di diverse problematiche, dalla sinusite alla bronchite, per arrivare anche all’otite, o peggiorare le manifestazioni di allergie.

È quindi importante mantenere le cavità nasali libere e pulite, soprattutto con i bambini in età prescolare, particolarmente esposti e predisposti alle infezioni.

Le irrigazioni nasali rappresentano un utile supporto per prevenire tali problematiche, e anche per ridurre il ricorso a medicinali quali cortisonici e antistaminici.

E, aspetto da non trascurare, i lavaggi nasali svolgono anche un’azione decongestionante, favorendo il passaggio dell’aria e riducendo la sensazione di naso chiuso.

La loro azione, però, varia a seconda che si utilizzi una soluzione isotonica o ipertonica. In che modo? Vediamolo insieme!

Soluzione fisiologica o ipertonica: quale scegliere per frenare virus e batteri?

Prima di tutto, per beneficiare degli effetti positivi dei lavaggi nasali, è indicato almeno un lavaggio quotidiano, da effettuare lavandosi prima le mani, per evitare di contaminare i dispositivi, che devono essere puliti dopo ciascun utilizzo.

Inoltre, a seconda della soluzione impiegata per il lavaggio nasale si possono ottenere diversi benefici.

La soluzione fisiologica, o isotonica, è indicata per la detersione quotidiana preventiva.

Quando invece è già in atto una ostruzione nasale, e il muco è in eccesso, magari anche verdognolo, o il piccolo potrebbe avere problemi di allergia, è più indicata la soluzione ipertonica, che presenta una concentrazione di sali superiori.

Tale caratteristica, oltre a favorire la diluizione del muco in eccesso e del deposito di polveri o allergeni, potrebbe anche sostenere la diminuzione della carica batterica o virale.

I batteri, i virus e altri microrganismi a contatto con una soluzione ipertonica, infatti, tendono a inattivarsi, perdendo acqua, che transita per osmosi nella soluzione più ricca di sali, e a morire.

Un naso libero e pulito rappresenta un ambiente non amato da virus e batteri.

Quando scegliere tra soluzione isotonica o ipertonica?

La soluzione isotonica è diversa da quella ipertonica e quindi diventa per te utile saper scegliere quando utilizzare una o l’altra.

In caso di raffreddori e altre infezioni respiratorie

Nel caso dei bambini, o addirittura dei neonati, la soluzione isotonica è indicata ai primi cenni di raffreddore, quando il muco è ancora giallognolo; se vira al verde, invece, è consigliata la soluzione ipertonica.

La maggior parte delle infezioni respiratorie dei più piccoli, infatti, è di origine virale e quindi non necessita di farmaci specifici, ma piuttosto di supporti utili ad alleviare i sintomi.

Dal momento che le irrigazioni nasali non presentano effetti collaterali, puoi utilizzarle senza preoccupazioni.

I lavaggi nasali possono aiutare a diminuire la carica virale o batterica impedendo l’adesione di microrganismi sulle cavità nasali.

In caso di allergie

In caso di allergia stagionale la soluzione isotonica è indicata per prevenire le fasi acute: mantenere il naso sempre pulito limita il contatto degli allergeni con le cavità nasali.

La soluzione ipertonica, invece, può essere di supporto in fase acuta, per alleviare i sintomi grazie alla sua lieve azione decongestionante.

In base all’età del tuo bambino

L’età non influenza la scelta di una soluzione isotonica o ipertonica, ma con i bambini e i neonati è utile scegliere il dispositivo giusto, affinché questa semplice operazione riesca senza pianti e urla.

Ci sono, infatti, modalità e dispositivi per i lavaggi nasali che possono variare a seconda dell’età.

Se per i più piccoli a volte il lavaggio è più complicato, con i più grandi invece si può anche optare per spray sicuri e allo stesso tempo facili da utilizzare in autonomia.

Abbiamo visto insieme i benefici dei lavaggi nasali per la rimozione di virus e batteri nei bambini. Adesso che conosci meglio come, quando e perché utilizzarli, puoi aiutare il tuo piccolo a mantenere il suo nasino libero, sano e pulito con la detersione nasale quotidiana e scegliendo una soluzione isotonica o ipertonica a seconda della situazione.

Questo articolo non ha in alcun modo lo scopo di sostituire il consulto medico.
Si consiglia sempre la visita pediatrica per capire le origini della malattia/infiammazione per le specifiche cure.

Unisciti alla nostra community sui social

Benessere del Nasino

La salute del naso viene spesso sottovalutata. Eppure, specialmente per i più piccoli, è fondamentale per prevenire e curare eventuali problematiche alle vie respiratorie, come il naso chiuso, la rinite allergica o il raffreddore.E, di conseguenza, l’inappetenza e i disturbi del sonno.

Esplora la sezione e cerca l’argomento più adatto alle tue esigenze.
Trovi tantissimi consigli utili, scritti dai nostri esperti: lavaggi nasali, aerosol, aspiratori, spray nasali e soluzioni fisiologiche non avranno più segreti per te. Così come il respiro del tuo bambino.

Dedicato a te
Benessere del nasino
Come fare un corretto lavaggio nasale al neonato

Leggi tutto

Benessere del nasino
Cura del raffreddore: come farlo passare velocemente

Leggi tutto

Benessere del nasino
Dolore al naso: cause e rimedi

Leggi tutto

Benessere del nasino
Virus sinciziale: cos’è e come si cura

Leggi tutto

Benessere del nasino
Bronchiolite: cos’è e come riconoscerla

Leggi tutto

Benessere del nasino
Guida alle infezioni delle vie respiratorie nei bambini

Leggi tutto

Hai bisogno di un consiglio?
Cerca tra le nostre risposte!

Libenar mette a disposizione un aiuto a tutti i genitori. Consulte le domande più frequentie scopri come aiutare il tuo bimbo a respirare meglio.

Scopri di più
Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.