Essere genitori

È in arrivo un fratellino o sorellina? Ecco come affrontarlo

La famiglia si allarga con l’arrivo di un fratellino o sorellina? Ecco i nostri consigli per prepararsi ad accogliere il nuovo arrivo con serenità e gioia di tutti.

DEDICATO A:
  • Genitori
  • Bambini
  • Neonati
Share:
30 Agosto 2023 • 8 minuti di lettura

La nascita di un bebè è per tutta la famiglia un evento importante. L’equilibrio, così come lo si conosce fino a quel momento, magari anche duramente conquistato, è di nuovo messo alla prova.

Il cambiamento coinvolge mamma e papà ma, inevitabilmente, anche i fratelli e le sorelle.

Come affrontare questo momento perché non si creino tensioni e ansie nei bambini? Scopri di più.

Preparare i bambini all’arrivo di un fratellino o una sorellina

Il senso del tempo nei più piccoli non è sviluppato come negli adulti.

Se, dunque, da un lato è fondamentale preparare i fratelli a un nuovo arrivo in famiglia, bisogna farlo nel modo più adatto alla loro percezione del tempo.

“Tra 9 mesi arriva un fratellino”: un bambino di 3, 4 o 5 anni non ha idea di quanto durino 9 mesi.

È inutile quindi creare in lui o lei ansie con troppo anticipo o generare aspettative eccessive.

Il cambiamento avverrà nel momento in cui si ritroverà il fratellino o la sorellina direttamente a casa, nella quotidianità.

Ecco quindi che ha più senso rendere concreto l’arrivo del fratellino nell’ultimo periodo della gravidanza con segnali reali: la scelta insieme di una tutina, la cameretta che prende forma, l’acquisto di un giocattolo per il bebè.

Cosa succede dopo la nascita?

Una volta che il fratellino o la sorellina torna a casa con la mamma, inizia il momento più duro per i più grandi: vedere la propria mamma dare attenzioni a un altro piccolo, imposto, non è mai facile.

Accompagnare i fratellini alla conoscenza reciproca, dando al grande tutto il tempo necessario per abituarsi e prenderne coscienza, è il modo migliore.

Così come accogliere qualche capriccio in più e gli sbalzi emotivi del periodo, senza sgridare o mettere in punizione il bambino.

“Lo lasciamo dai nonni così sta tranquillo”: forse lo avrete pensato, sicuramente in buona fede. Isolare il grande invece è un errore.

Questo è il momento in cui ha più bisogno di avere conferme, di sentire che la mamma e il papà sono lì per lui o per lei, e che il nuovo arrivato non sta prendendo il suo posto.

Le coccole, soprattutto della mamma, sono fondamentali, così come il coinvolgimento del fratello o sorella maggiore nell’accudimento del più piccolo per farlo sentire partecipe.

Permettete che il grande lo tocchi, lo accarezzi, lo coccoli, non forzarlo però se non vuole baciare il fratellino o stargli vicino: sta vivendo un’altalena incredibile di emozioni contrastanti, ad un’età in cui è difficile decifrarle.

Aiutalo ad affrontarle con tutta la calma necessaria, provando a parlarne e interpretare.

Dare il giusto spazio, anche fisico, ad entrambi i bambini è un bene, ad esempio tutelando gli spazi del più grande così che non subisca l’arrivo del fratellino come un torto e che non venga disturbato quando si dedica alle sue attività.

Infine, ricordati che l’amore è la risposta a qualsiasi difficoltà: un abbraccio in più, un momento speciale tutto per il grande, un gioco fatto insieme, guariranno ogni gelosia.

Ora che come prepararti al nuovo arrivo in famiglia e far nascere una relazione il più serena possibile tra il primogenito e il fratellino o sorellina.

E ricorda che non è mai troppo presto per informarsi su come mantenere libero il naso dei tuoi piccoli: scarica la nostra Guida!

Nasino chiuso?

Ti aiutiamo noi! Per te la guida gratuita per affrontare e prevenire le affezioni nasali.

Scarica ora

Nasino chiuso?

Ti aiutiamo noi! Per te la guida gratuita per affrontare e prevenire le affezioni nasali.

Unisciti alla nostra community sui social

Dedicato a te
Essere genitori
Metodo Montessori: che cos’è e come applicarlo

Leggi tutto

Essere genitori
Punizioni ai bambini: sono davvero efficaci?

Leggi tutto

Essere genitori
Come affrontare la separazione e il divorzio con i...

Leggi tutto

Essere genitori
Tocofobia: come affrontare la paura del parto

Leggi tutto

Essere genitori
Autostima nei bambini: come aumentarla

Leggi tutto

Essere genitori
Cellulare e bambini: 5 cose da sapere

Leggi tutto

Hai bisogno di un consiglio?
Cerca tra le nostre risposte!

Libenar mette a disposizione un aiuto a tutti i genitori. Consulte le domande più frequentie scopri come aiutare il tuo bimbo a respirare meglio.

Scopri di più
Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.