Benessere del bambino

Congiuntivite nei bambini

Ti guarda con quegli occhioni grandi e innocenti e tu ti sciogli, conquistata dal suo sguardo che significa amore puro. Una mamma è affascinata dagli occhi dei suoi figli e capisce subito se hanno qualcosa che non va. Non parliamo di marachelle, per ora, ma ci riferiamo proprio a occhi arrossati, un po’ gonfi e che lacrimano continuamente, magari mentre il piccolo se li sfrega insistentemente.

DEDICATO A:
  • Bambini
  • Detersione
Share:
10 Aprile 2019 • 8 minuti di lettura

Quali rimedi usare in caso di congiuntivite nei bambini

Cara mamma, hai già intuito che vogliamo parlare di congiuntivite e, in particolare, abbiamo pensato di scrivere per te un breve vademecum sui rimedi per i bambini. Si tratta di una piccola guida per capire cosa fare e quali rimedi usare in caso di congiuntivite nei bambini come supporto utile per prendersi cura degli occhi del tuo piccolino.

Occhi rossi, gonfi e lacrimanti con secrezioni e prurito

Alcune mamme devono fare spesso i conti con una problematica degli occhi molto diffusa tra i bambini, anche i più piccoli: la congiuntivite. In particolare quando iniziano l’asilo, la congiuntivite diventa una “nemica” da prevenire e spesso anche da “sconfiggere”. Ma che cos’è esattamente?

La congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva, una sottile membrana che ricopre la parte interna della palpebra e la parte bianca dell’occhio o sclera. È considerata una problematica molto comune, anche tra i bambini, ma non pericolosa e facilmente gestibile da parte di mamma e papà.

Le cause della congiuntivite possono essere diverse e, in particolare, se ne distinguono in generale 4 tipi.

Click to Tweet
La congiuntivite è una problematica degli occhi molto diffusa tra i bambini, anche i più piccoli. #Libenar

#1 Congiuntiviti virali

Sono causate principalmente da virus, in particolare alcuni ceppi di adenovirus e dal virus dell’influenza, raramente da Herpes simplex. Sono caratterizzate generalmente da secrezioni scarse, intolleranza alla luce e il coinvolgimento di entrambi gli occhi dato che il bambino può facilmente passare l’infezione da un occhio all’altro toccandoseli.

#2 Congiuntiviti batteriche

Sono causate da batteri e in particolare Haemophilus influenzae, Neisseria gonorrhoeae, Staphylococcus aureus e S. epidermidis, Streptococcus pneumoniae, Corynebacterium diphtheriae e Chlamydia trachomatis. Quest’ultima è una delle principali cause di congiuntivite neonatale; con l’introduzione della profilassi per gli occhi del neonato alla nascita è però stata ridotta.

Le congiuntiviti batteriche si distinguono per la presenza di secrezioni dense e appiccicose dal tipico colore giallo-verde che, letteralmente, arrivano a “incollarele ciglia rendendo difficile lapertura dellocchio.

#3 Congiuntiviti allergiche

Sono causate da pollini, polvere e a qualsiasi tipo di allergene al cui il bambino risulta sensibile. Si distinguono per la presenza di lacrimazione più o meno abbondante, irritazione e prurito. In associazione possono essere presenti anche rinite allergica e starnuti.

#4 Congiuntiviti da corpo estraneo

Sono causate dalla presenza nell’occhio di un corpo estraneo, polvere, sabbia, ciglia, fumo o altro, che causano lacrimazione e irritazione. Una volta rimosso l’agente irritante, può però rimanere un certo fastidio causato da una piccola lesione o abrasione dell’occhio

Abbiamo conosciuto i sintomi che distinguono le varie forme di congiuntivite. Ci sono però anche sintomi comuni che aiutano a far capire che il piccolo ha un problema agli occhi, ovvero:

  • arrossamento all’interno delle palpebre e della sclera
  • gonfiore dell’occhio
  • lacrimazione più o meno intensa con o senza secrezioni

Cosa fare in caso di congiuntivite nei bambini?

Prima di tutto, è necessario contattare il Pediatra per la diagnosi del tipo di congiuntivite e per essere indirizzati alla giusta cura. Generalmente vengono prescritti dei farmaci in forma di colliri o gel oftalmici che, in base alla diagnosi, possono contenere proprio antivirali, antibiotici, antistaminici o cortisonici.

La cura delle congiuntiviti è molto delicata e la diagnosi è essenziale per scegliere il farmaco più adatto. Non fidatevi troppo della vostra esperienza!

Consultate sempre il Pediatra anche se la congiuntivite è diventata “una costante nella vita di vostro figlio”.

Le congiuntiviti allergiche e da corpo estraneo sono abbastanza circoscritte, salvo il caso di potenziali sovra-infezioni, mentre quelle infettive sono invece estremamente contagiose. Basta il contatto occhio - mani per favorire il passaggio del virus o del battere.

In particolare tra i bambini all’asilo risulta molto difficile controllare il contagio. I piccolini al nido e anche alla materna non solo giocano ma spesso comunicano con il tatto: le mani per loro sono un mezzo di relazione importante.

Quindi, per salvaguardare tutti i bambini e anche il proprio, è necessario tenere a casa il proprio bambino se soffre di congiuntivite infettiva. Un comportamento che risulta essenziale per evitare di attivare un ciclo continuo di trasmissione del contagio tra i piccoli all’asilo.

A questa indicazione per la congiuntivite nel bambino si aggiungono anche le seguenti norme igieniche e di comportamento essenziali per evitare e arginare il contagio:

  • evitare che si tocchi gli occhi per evitare il contagio
  • non condividere il suo asciugamano o il cuscino in famiglia
  • mantenere sempre puliti gli occhi e liberi da secrezioni, pulendoli con una garza imbevuta di soluzione fisiologica o salina isotonica, anche sterile, in particolare prima di applicare il farmaco
  • non bendare mai gli occhi
  • evitare il contatto dell’occhio con il beccuccio del contenitore del farmaco altrimenti si contamina
  • dopo la guarigione, i prodotti utilizzati vanno gettati: se il problema si ripresenta è consigliato utilizzare una confezione nuova
  • proteggere gli occhi con l’ausilio di occhiali da sole

Rimedi di supporto per la congiuntivite nei bambini

La soluzione salina isotonica, la camomilla, l’eufrasia e la cineraria sono 4 rimedi che possono essere di sostegno in caso di arrossamento degli occhi o leggero gonfiore e, quindi, nella prevenzione di eventuali congiuntiviti, anche delle recidive.

Si tratta di rimedi disponibili nelle formulazioni di colliri adatti ai bambini, anche i più piccoli.

In pratica, aiutano a prevenire una potenziale infiammazione dellocchio e, ad esempio, possono essere utilizzati per la prevenzione della congiuntivite se l’occhio del tuo piccolo è venuto a contatto con un corpo estraneo. Ora, conosciamo meglio questi 4 rimedi.

Soluzione salina isotonica

La soluzione salina isotonica è un utile coadiuvante per la detersione degli occhi dei bambini, anche in presenza di congiuntivite o di un iniziale arrossamento. In particolare, nei bambini è utile pulire bene gli occhietti del piccolo con una garza imbevuta di soluzione fisiologica o soluzione salina isotonica ed eliminare i residui delle secrezioni prima dell’applicazione di qualsiasi gel o goccia oftalmica contenenti il farmaco.

Camomilla

Gli impacchi di camomilla sono un classico rimedio della nonna”. Dalla tradizione del passato a oggi sono disponibili diverse formulazione di colliri, anche monouso, contenenti soluzione fisiologica o salina isotonica ed estratto di camomilla. Si tratta di un utile coadiuvante in caso di occhi arrossati, infiammati e irritati.

Eufrasia

Anche l’eufrasia, come la camomilla, è un antico rimedio utilizzato per preparare impacchi ad azione emolliente anche per gli occhi. L’eufrasia, infatti, è disponibile in diverse formulazioni di colliri adatti ai bambini come coadiuvante in caso di arrossamento e irritazioni degli occhi e nel prevenire la congiuntivite.

Cineraria

L’estratto di Cineraria marittima è utilizzato nella formulazione di colliri adatti anche ai più piccoli di supporto in caso di arrossamento, irritazioni o lievi infiammazioni dell’occhio. Un utile coadiuvante per prevenire la congiuntivite da corpo estraneo.

La soluzione salina isotonica è un rimedio adatto per i bambini e utile nel lavare via qualsiasi agente esterno, infettivo, allergizzante e irritante, riducendo così non solo il loro tempo di contatto con l’occhio, ma anche la loro quantità.

In caso di congiuntivite infettiva e allergica, l’utilizzo della soluzione salina isotonica prima dell’applicazione del farmaco oftalmico è di supporto per ridurre la carica infettiva o di allergizzanti.

In caso di congiuntivite allergica, si consiglia di evitare l’utilizzo di colliri a base di estratti erbali se il bambino è allergico ai pollini.

In ogni caso, l’utilizzo di rimedi di supporto nella gestione della congiuntivite nei bambini deve essere sempre concordato e condiviso con il Pediatra, per assicurare a tuo figlio la miglior soluzione per la salute dei suoi occhi.

Infettiva, allergica e da corpo estraneo, la congiuntivite nei bambini è un problema comune che mamma e papà imparano a gestire fin dai primi mesi di vita del loro piccolo con l’aiuto del Pediatra. Tra farmaci e rimedi per gli occhi dei bambini è difficile orientarsi senza il supporto di cui hai realmente bisogno: il Pediatra, il professionista di riferimento per la cura degli occhi del tuo piccolo!

Benessere del Bambino

Il tuo bambino cresce giorno dopo giorno. Così come il tuo amore. Hai superato con grandi risultati il periodo neonatale, ma le preoccupazioni da mamma non ti lasciano. Del resto, tra raffreddori, le prime influenze e disturbi più fastidiosi come l’otite o la congiuntivite, non puoi distrarti un solo attimo!

In questa sezione, trovi consigli e approfondimenti scritti dai nostri esperti che ti aiuteranno a vincere le piccole sfide quotidiane per assicurare al tuo bambino tutto il benessere di cui ha bisogno.

Dedicato a te
Benessere del bambino
Influenza nei bambini: 5 rimedi per lenire i sintomi

Leggi tutto

Benessere del bambino
Quando il mal di testa nei bambini non è un...

Leggi tutto

Benessere del bambino
Otite nei bambini dai sintomi ai rimedi: guida per...

Leggi tutto

Hai bisogno di un consiglio?
Cerca tra le nostre risposte!

Libenar mette a disposizione un aiuto a tutte le mamme. Consulte le domande più frequentie scopri come aiutare il tuo bimbo a respirare meglio.

Scopri di più
Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.

Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio Chrome di Google

Hai bisogno di un consiglio?
Parti dall'esigenza che devi affrontare e trova la risposta adatta alla tua situazione!
Scegli un prodotto giusto
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Naso Chiuso
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Naso Chiuso - Neonato
Torna indietro
Naso Chiuso - Bambino
Torna indietro
Prevenzione
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Prevenzione - Neonato
Torna indietro
Prevenzione - Bambino
Torna indietro
Aerosol Terapia
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Aerosol - Neonato
Torna indietro
Aerosol - Bambino
Torna indietro
Utilizzo Dei Prodotti
Torna indietro
Quale prodotto stai utilizzando?
Fiale Isotoniche
Torna indietro
Libenar Flaconcini
Fiale Ipertoniche
Torna indietro
Libenar Iper Flaconcini
Spray Nasale
Torna indietro
Libenar Soluzione Isotonica Spray Nasale
Fiale aerosol 3%
Torna indietro
Libenar Aerosol 3%
Aspiratore Nasale Soft
Torna indietro
Libenar Aspiratore Nasale Soft
Filtri protettivi
Torna indietro
Filtri Protettivi Monouso
I Nostri Consigli Per liberare Il Naso Chiuso
Torna indietro
Neonato
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Neonato - Raffreddore
Torna indietro
Neonato - Sinusite
Torna indietro
Neonato - Rinite
Torna indietro
Neonato - Prevenzione
Torna indietro
Bambino
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Bambino - Raffreddore
Torna indietro
Bambino - Sinusite
Torna indietro
Bambino - Rinite
Torna indietro
Bambino - Prevenzione
Torna indietro