Benessere del bambino

Pavor nocturnus: come riconoscerlo e cosa fare

Il bambino urla nel cuore della notte, sembra spaventatissimo, ma non si tratta di un incubo: è il pavor nocturnus, anche noto come terrore notturno, un fenomeno spaventoso ma del tutto innocuo. Vediamo insieme cosa fare per aiutarlo.

DEDICATO A:
  • Neonati
  • Bambini
Share:
15 Settembre 2022 • 8 minuti di lettura

È notte fonda, il tuo piccolo urla all’improvviso, ha gli occhi sbarrati, suda e ha il respiro corto: il pavor nocturnus dei bambini è davvero impressionante, tuttavia non deve destare preoccupazione.

Di cosa si tratta?

Il pavor nocturnus è una perturbazione non patologica del sonno, che nei bambini si verifica con una certa frequenza e che, com’è arrivata, scompare senza lasciare tracce.

Ma vediamo più nello specifico che cos’è e come conviverci.

Che cos’è il pavor nocturnus

Il pavor nocturnus - o terrore notturno - rientra nella categoria delle parasonnie come il sonnambulismo.

E proprio come il sonnambulismo lascia vuoti di memoria.

Non è causato da nessun tipo di patologia, colpisce frequentemente i bambini nella fascia d’età 2-12 anni e solitamente scompare entro l’adolescenza.

Non è un fenomeno prevedibile o che si presenta con regolarità: può infatti verificarsi tutte le notti fino a quando non scompare, oppure anche una sola volta nella vita del bambino.

Attenzione però a non confonderlo con gli incubi: questi si manifestano nella fase REM, mentre il pavor nocturnus è un fenomeno che si verifica solo durante la fase di sonno profondo non-REM.

Ma se non è un incubo, non è dato da disturbi neurologici né tanto meno da disturbi affettivi o relazionali, che cos’è?

Il terrore notturno non è altro che la conseguenza dell’attivazione del sistema limbico, ovvero il sistema preposto alla gestione delle emozioni, che però si attiva non come conseguenza di esperienze effettivamente vissute.

A questo punto sorge spontanea una domanda…

Perché si soffre di pavor nocturnus?

Le informazioni sulle cause che portano alcuni soggetti a soffrire di pavor nocturnus sono ancora pressoché sconosciute.

Quello che si è notato è che generalmente ne soffrono di più i maschi, che chi ne soffre ha solitamente un membro in famiglia che ne ha sofferto a sua volta in passato, e che gli episodi compaiono più frequentemente in soggetti particolarmente stressati, reduci da nottate con sonno disturbato o con febbre.

Anche una giornata vissuta in maniera piuttosto intensa, ricca di emozioni, può aumentare la probabilità che nella notte, nella fase di sonno profondo, si verifichi questo fenomeno.

Se il tuo bambino, quindi, ha manifestato un episodio di pavor, presta attenzione a non stressarlo con un numero di attività eccessive o con troppi stimoli.

Soprattutto nella seconda metà della giornata, dal pomeriggio in poi, è meglio indirizzarlo verso attività tranquille.

Come riconoscere il pavor nocturnus

Ma come riconoscere se il tuo bambino sta avendo un episodio di pavor nocturnus?

Il terrore notturno può sembrare davvero spaventoso, soprattutto se non si è preparati all’evento, non lo si conosce o se è la prima volta che ci si trova a dover fare i conti.

Solitamente, il bambino che ne soffre inizia a urlare all’improvviso mentre dorme, presenta il battito cardiaco accelerato, suda, respira a fatica e ha gli occhi sbarrati con le pupille dilatate o serrate. Spesso può verificarsi anche una perdita di urina.

Il piccolo durante la manifestazione si agita, e i suoi movimenti sono tutt’altro che controllati, anzi, appaiono scomposti e molto rigidi.

Insomma, si comporta esattamente come se un qualcosa lo stesse terrorizzando, a tal punto da fargli perdere il controllo (da qui il nome “terrore notturno”).

Cercare di calmarlo con parole o gesti è totalmente inutile, perché in quel momento non è in grado di reagire a nessun tipo di stimolo.

Al contrario, un’interferenza potrebbe peggiorare la crisi in atto, quindi il consiglio è quello di lasciare che il pavor nocturnus faccia il suo corso.

La durata del fenomeno va da pochi minuti a 30 minuti massimo. Finito l’evento, il bambino torna a dormire come di consueto.

La realtà, infatti, è che al risveglio non ricorderà nulla di quanto successo e per lui sarà come se il sonno non si fosse mai interrotto!

Come si cura il pavor nocturnus?

Non esiste un rimedio al terrore notturno, e nemmeno una cura: l’unica cosa che si può fare è imparare a convivere con questo fenomeno finché non scompare naturalmente con l’aumentare dell’età.

Anche nel momento stesso in cui si verifica il pavor, purtroppo, non si può fare molto per aiutare il piccolo.

Esattamente come accade con i sonnambuli, bisogna solo aspettare che il bambino si calmi.

Ricorda: il bambino non va mai toccato, e a nulla serve cercare di calmarlo a parole.

L’unica cosa che può aiutare è sorvegliare per evitare che si faccia male, magari con qualche movimento inaspettato, e parlargli con toni tranquilli e pacati, a voce bassa. Non è importante ciò che dite, al piccolo basterà il suono della vostra voce per tranquillizzarsi.

Vietato anche risvegliare il bambino, non tanto per il gesto in sé, quanto per il fatto che potrebbe restare traumatizzato nel ritrovarsi all’improvviso circondato da persone che lo fissano con aria preoccupata: nella sua testa, lui sta solo dormendo!

Sarebbe come svegliarlo forzatamente durante un profondo sonno nel cuore della notte.

Abbiamo visto cos’è il pavor nocturnus, o terrore notturno, come riconoscerlo e cosa poter fare per cercare di calmare il proprio bambino.

Anche se per te, mamma o papà, può apparire come una cosa spaventosa, il tuo bambino al risveglio starà subito meglio e non ricorderà nulla di quanto accaduto.

Benessere del Bambino

Il tuo bambino cresce giorno dopo giorno. Così come il tuo amore. Hai superato con grandi risultati il periodo neonatale, ma le preoccupazioni da mamma non ti lasciano. Del resto, tra raffreddori, le prime influenze e disturbi più fastidiosi come l’otite o la congiuntivite, non puoi distrarti un solo attimo!

In questa sezione, trovi consigli e approfondimenti scritti dai nostri esperti che ti aiuteranno a vincere le piccole sfide quotidiane per assicurare al tuo bambino tutto il benessere di cui ha bisogno.

Dedicato a te
Benessere del bambino
Perché i bambini hanno le occhiaie?

Leggi tutto

Benessere del bambino
Dermatite atopica dei bambini: tutto ciò che c’è da...

Leggi tutto

Benessere del bambino
Obesità infantile: un problema da non sottovalutare

Leggi tutto

Benessere del bambino
Sport per bambini: quale scegliere?

Leggi tutto

Benessere del bambino
Tonsillite nei bambini: solo questione di tonsille gonfie?

Leggi tutto

Benessere del bambino
Cosa ci deve essere nella cassetta del pronto soccorso...

Leggi tutto

Hai bisogno di un consiglio?
Cerca tra le nostre risposte!

Libenar mette a disposizione un aiuto a tutte le mamme. Consulte le domande più frequentie scopri come aiutare il tuo bimbo a respirare meglio.

Scopri di più
Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.
Libenar

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Hai bisogno di un consiglio?
Parti dall'esigenza che devi affrontare e trova la risposta adatta alla tua situazione!
Scegli un prodotto giusto
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Naso Chiuso
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Naso Chiuso - Neonato
Torna indietro
Naso Chiuso - Bambino
Torna indietro
Prevenzione
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Prevenzione - Neonato
Torna indietro
Prevenzione - Bambino
Torna indietro
Aerosol Terapia
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Aerosol - Neonato
Torna indietro
Aerosol - Bambino
Torna indietro
Utilizzo Dei Prodotti
Torna indietro
Quale prodotto stai utilizzando?
Fiale Isotoniche
Torna indietro
Libenar Flaconcini
Fiale Ipertoniche
Torna indietro
Libenar Iper Flaconcini
Libenar Spray Igiene
Torna indietro
Libenar Acqua di Mare Spray Igiene Nasale
Libenar Spray Decongestionante
Torna indietro
Libenar Acqua di Mare Spray Decongestionante
Fiale aerosol 3%
Torna indietro
Libenar Aerosol 3%
Aspiratore Nasale Soft
Torna indietro
Libenar Aspiratore Nasale Soft
Filtri protettivi
Torna indietro
Filtri Protettivi Monouso
I Nostri Consigli Per liberare Il Naso Chiuso
Torna indietro
Neonato
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Neonato - Raffreddore
Torna indietro
Neonato - Sinusite
Torna indietro
Neonato - Rinite
Torna indietro
Neonato - Prevenzione
Torna indietro
Bambino
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Bambino - Raffreddore
Torna indietro
Bambino - Sinusite
Torna indietro
Bambino - Rinite
Torna indietro
Bambino - Prevenzione
Torna indietro