Benessere del bambino

Obesità infantile: un problema da non sottovalutare

Cosa comporta l'obesità infantile? Da cosa deriva? E come possiamo combatterla? Le risposte a queste domande le trovi qui!

DEDICATO A:
  • Bambini
Share:
25 Gennaio 2021 • 8 minuti di lettura

Sentiamo spesso parlare di obesità infantile, soprattutto da qualche anno a questa parte.

In molti casi, è correlata principalmente all’assenza di movimento e alla vita sempre più sedentaria che fanno molti bambini.

Televisione, tablet e mancanza del gioco all’aria aperta sono fattori da non sottovalutare. Tuttavia, la causa potrebbe risiedere anche in una predisposizione familiare.

Per capirci qualcosa in più, abbiamo pensato di raccogliere alcune informazioni utili sull’obesità infantile.

In questo modo, ti sarà più facile riconoscere il problema ed eventualmente capire come risolverlo.

Obesità o sovrappeso?

Il metodo che viene utilizzato per valutare sovrappeso o obesità negli adulti è l’indice di massa corporea, che si calcola con il rapporto tra peso e statura.

Se questo indice è superiore a 25 si è in sovrappeso, quando invece è superiore a 30 si è obesi.

Coi bambini, invece, è tutto più complesso. Le diverse variabili, infatti, come massa grassa, peso e altezza, cambiano in base all’età e al sesso.

Non esiste quindi un valore preciso che definisca le due condizioni. I Pediatri utilizzano le curve di percentili.

Se un dato è superiore all’85esimo percentile è indice di sovrappeso, se è superiore al 97esimo è indice di obesità.

Tendenzialmente i Pediatri valutano se c’è un aumento nel processo di crescita repentino di una o due curve di percentili del peso, perché scatti un allarme sulle possibilità di obesità.

Cosa comporta l’obesità infantile?

L’obesità, a tutte le età, ha conseguenze importanti sullo sviluppo e sul funzionamento del nostro corpo.

Nei bambini, in particolare, è uno stato da tenere sotto stretto controllo perché può portare a un accumulo di grasso a livello del fegato, a un incremento dell’insulina e quindi al rischio di un diabete di tipo 2, oltre all’aumento del colesterolo, dei trigliceridi e dell’acido urico, al rialzo della pressione arteriosa, a problemi ortopedici.

Non vanno sottovalutati anche i disturbi psicologici che ne possono derivare, soprattutto in età adolescenziale. In questo caso, ansia e umore instabile potrebbero essere collegati a episodi di bullismo piuttosto che all’obesità in sé.

Da cosa deriva l’obesità infantile?

Spesso un bambino ingrassa e rischia l’obesità anche se non assume chissà quali quantità di cibo.

Perché? Ebbene, nel 98% dei casi l’obesità infantile è associata a fattori diversi.

Per esempio, un bimbo può diventare obeso per familiarità (se entrambi i genitori sono obesi, c’è l’80% di probabilità che anche il bambino lo diventi), per abitudini sbagliate, o per sedentarietà.

O ancora esistono cause genetiche, quali sindromi che hanno come conseguenza l’obesità, ormonali, o l’assunzione di medicinali, come per esempio il cortisone, presi in maniera prolungata.

Sono stati effettuati tanti studi sulle cause e le abitudini dei bambini in sovrappeso, e ne è derivato che in molte famiglie si eccede nell’assunzione di proteine animali, di grassi o di zuccheri. Inoltre, vengono offerti ai bambini poche fibre e carboidrati come frutta, verdura e legumi.

Anche i ritmi scorretti di alimentazione fanno la loro parte, ad esempio l’assenza della colazione sostituita da merende ricche e caloriche.

Mio figlio è obeso?

Se hai dei dubbi sull’obesità del tuo bambino è fondamentale chiedere un consulto al Pediatra, che saprà darti suggerimenti e prescriverti eventuali analisi per comprendere meglio la situazione ed intervenire in maniera repentina.

L’alimentazione è sicuramente il primo elemento da regolare, con pasti ricchi, sì, ma di ingredienti sani. Ti basterà seguire le regole della dieta mediterranea, perfetta anche per i bambini.

Per un consulto ancora più approfondito puoi rivolgerti ad un nutrizionista infantile, che preparerà per il tuo bambino piano alimentare dettagliato e personalizzato.

Il movimento rimane un altro aspetto fondamentale: praticare uno sport stimola il consumo energetico.

Cerca di capire insieme al bambino cosa apprezzerebbe di più fare, se preferisce un’attività individuale o di squadra. Il nuoto è molto utile in caso di obesità.

Le buone abitudini combattono l’obesità infantile

Introduci ogni giorno piccole abitudini nuove, come per esempio la possibilità di fare le scale anziché prendere l’ascensore, o di stare maggiormente all’aperto quando possibile, passeggiando nella natura.

Ricorda che dare il buon esempio è sempre un’ottima soluzione quando si tratta di bambini: le cattive abitudini alimentari riguardano spesso tutta la famiglia. Un genitore che mangia cibi poco sani abituerà il suo bambino a fare lo stesso.

Per questo l’aiuto di un nutrizionista è fondamentale: potrà prescrivere un piano alimentare adeguato alle esigenze di ciascun componente della famiglia, eliminando così qualsiasi tentazione poco salutare.

Benessere del Bambino

Il tuo bambino cresce giorno dopo giorno. Così come il tuo amore. Hai superato con grandi risultati il periodo neonatale, ma le preoccupazioni da mamma non ti lasciano. Del resto, tra raffreddori, le prime influenze e disturbi più fastidiosi come l’otite o la congiuntivite, non puoi distrarti un solo attimo!

In questa sezione, trovi consigli e approfondimenti scritti dai nostri esperti che ti aiuteranno a vincere le piccole sfide quotidiane per assicurare al tuo bambino tutto il benessere di cui ha bisogno.

Dedicato a te
Benessere del bambino
Sport per bambini: quale scegliere?

Leggi tutto

Benessere del bambino
Tonsillite nei bambini: solo questione di tonsille gonfie?

Leggi tutto

Benessere del bambino
Cosa ci deve essere nella cassetta del pronto soccorso...

Leggi tutto

Benessere del bambino
Corpo estraneo nell’occhio: cosa fare?

Leggi tutto

Benessere del bambino
Crisi di rabbia nei bambini: come gestirle?

Leggi tutto

Benessere del bambino
Guida per prendersi cura dei denti da latte

Leggi tutto

Hai bisogno di un consiglio?
Cerca tra le nostre risposte!

Libenar mette a disposizione un aiuto a tutte le mamme. Consulte le domande più frequentie scopri come aiutare il tuo bimbo a respirare meglio.

Scopri di più
Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.
Libenar

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Hai bisogno di un consiglio?
Parti dall'esigenza che devi affrontare e trova la risposta adatta alla tua situazione!
Scegli un prodotto giusto
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Naso Chiuso
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Naso Chiuso - Neonato
Torna indietro
Naso Chiuso - Bambino
Torna indietro
Prevenzione
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Prevenzione - Neonato
Torna indietro
Prevenzione - Bambino
Torna indietro
Aerosol Terapia
Torna indietro
Chi ha bisogno di Libenar?
Aerosol - Neonato
Torna indietro
Aerosol - Bambino
Torna indietro
Utilizzo Dei Prodotti
Torna indietro
Quale prodotto stai utilizzando?
Fiale Isotoniche
Torna indietro
Libenar Flaconcini
Fiale Ipertoniche
Torna indietro
Libenar Iper Flaconcini
Libenar Spray Igiene
Torna indietro
Libenar Acqua di Mare Spray Igiene Nasale
Libenar Spray Decongestionante
Torna indietro
Libenar Acqua di Mare Spray Decongestionante
Fiale aerosol 3%
Torna indietro
Libenar Aerosol 3%
Aspiratore Nasale Soft
Torna indietro
Libenar Aspiratore Nasale Soft
Filtri protettivi
Torna indietro
Filtri Protettivi Monouso
I Nostri Consigli Per liberare Il Naso Chiuso
Torna indietro
Neonato
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Neonato - Raffreddore
Torna indietro
Neonato - Sinusite
Torna indietro
Neonato - Rinite
Torna indietro
Neonato - Prevenzione
Torna indietro
Bambino
Torna indietro
Qual è il tuo problema?
Bambino - Raffreddore
Torna indietro
Bambino - Sinusite
Torna indietro
Bambino - Rinite
Torna indietro
Bambino - Prevenzione
Torna indietro